XII Campionato del Cappuccino

Mercoledì 23 maggio a Le Musichall di Torino

XII CAMPIONATO DEL CAPPUCCINO

Va in scena il valore dei giovani

Torna la sfida studentesca organizzata da ENGIM Piemonte quest’anno a Le Musichall
e salutata dal suo direttore artistico 
Arturo Brachetti

Per il dodicesimo anno di fila, torna l’evento esclusivamente rivolto agli studenti di istituti alberghieri e centri di formazione professionale ad indirizzo ristorativo: è il Campionato del Cappuccino 2018 in programma mercoledì 23 maggio al teatro Le Musichall.

Per questa edizione, sempre totalmente gratuita per studenti e scuole partecipanti, sono attesi un centinaio di ragazzi, provenienti da una ventina di istituti superiori e centri di formazione professionale del Nord Italia, che dalle ore 9,30 fino al pomeriggio, si sfideranno davanti a un’attenta giuria di esperti che valuterà i cappuccini realizzati tenendo conto di diversi fattori: l’attitudine, il tempo, la temperatura, la consistenza, il disegno, la pulizia della macchina e la qualità del servizio.

A salutare i concorrenti sarà Arturo Brachetti, direttore artistico de Le Musichall, spazio che quast’anno ospiterà l’appuntamento. Le parole d’ordine della giornata saranno impegno e passione, creatività e capacità di essere artisti, oggi al Campionato del Cappuccino, un domani nei migliori bar e ristoranti della città.

Proprio la volta del teatro di inizio ‘900, oggi riportato a nuovo splendore, conserva ancora le tre parole Ars Labor Virtus, affrescate sui soffitti per volere dei fondatori del Collegio Artigianelli, che ci ricordano l’importanza per i nostri giovani di manifestare il loro valore attraverso l’arte, le loro virtù e il loro lavoro. La manifestazione, che ruota attorno alla realizzazione del miglior cappuccino, vuole essere un’occasione per riprendere le fondamenta degli Artigianelli che riconoscono il lavoro non solo come strumento per il sostentamento economico, ma anche come mezzo per affermare la propria personalità e dignità all’interno della società.

Il titolo di questa edizione, Va in scena il valore dei giovani, sottolinea che, sul palcoscenico de Le Musichall, i ragazzi coinvolti nella competizione, da un lato sperimenteranno le loro capacità professionali nel settore della caffetteria, dall’altro manifesteranno il loro valore attraverso la capacità di essere artisti nella loro piccola realizzazione personale.

La competizione

Possono partecipare al concorso tutti gli allievi e le allieve, nati tra il 1998 e il 2003, regolarmente iscritti ad una scuola superiore o ad una agenzia formativa di indirizzo alberghiero con sede nel territorio nazionale e che rilasci un titolo scolastico a livello nazionale o regionale. I concorrenti sono divisi nelle categorie junior e senior.

Il programma della giornata è così articolato:
9.30  Accoglienza e registrazioni
10.00  Presentazione evento
10.30  Fasi eliminatorie Categoria junior
11.30  Fasi eliminatorie Categoria senior
14.30  Sessione speciale Categoria Ex-allievi
16.30  Premiazioni

La valutazione viene effettuata da due differenti giurie sulla base di alcuni parametri oggettivi:

  • giuria “tecnica” – composta da “esperti”, a vario titolo, del settore sala/bar-, che si occupa di rilevare i dati più importanti dal punto di vista professionale: pulizia macchina, corretta pressatura e flussatura;
  • giuria “cliente” – composta da rappresentanti delle principali istituzioni del territorio o da invitati “non esperti” -, che dà un giudizio estetico al cappuccino e di presentazione e decoro del concorrente;
  • dati oggettivi: tempo e temperatura rilevata dai giudici delle due giurie.

Nella giuria saranno presenti quest’anno Flavio Scanu (primo barman Hotel Principi di Piemonte), Beppe Loi (primo barman Grand Hotel Sitea), Cristiano Ruggiero (Caffè Mulassano), Antonio Peyrano (vice presidente Gruppo Spes), Alessandra Monda (Gambero Rosso), Antonino Sorrenti (direttore del Turin Palace Hotel), Antonio Mannarello (Gerla), Gerardo Troccoli (Epat).

Gareggeranno circa 100 ragazzi provenienti da una quindicina di istituti superiori e centri di formazione professionale del Nord Italia: ENGIM San Luca, ENGIM Torino Artigianelli, C.IA.C. Formazione di Ivrea, ENGIM Nichelino, Immaginazione e Lavoro Piazza dei Mestieri, Immaginazione e Lavoro Piazza Fontanesi, CNOS FAP San Benigno Canavese, Formont Valsusa Oulx, CFIQ Pinerolo, I.P.S.S.AR. CATERINA DE’ MEDICI Desenzano del Garda, Agenzia Santa Chiara di Tortona, Auxilium Lucento – CIOFS Piemonte, IIS Giovanni Giolitti Torino, Istituto Alberghiero “G.Paire” di Barge.

Grazie al sostegno degli sponsor che ogni anno permette di elargire borse di studio agli studenti che si qualificano ai primi posti, saranno premiati i primi tre classificati delle categorie Senior e Junior, per un totale di 6 borse di studio, oltre ai premi offerti dagli sponsor, nonché opportunità di stage.

Per il quinto anno consecutivo verrà conferito dalla rivista Sicurezza e Lavoro (media partner dell’evento) il premio ad un ex allievo che lavora stabilmente nel settore: nel 2014 fu assegnato ad Alessandra Rodani, 22 anni, dipendente di Neko caffè, nel 2015 a Florin Cepoi, 24 anni dipendente di Mulassano. Questo premio speciale sottolinea l’importanza di un evento come questo per le opportunità lavorative che offre ai giovani partecipanti.

L’evento ha il sostegno dei seguenti sponsor: Madison Mark, Tuberga Euro Caf, Giunti TVP Editori, Desa, Ilsa, Ipa. Sostengono l’evento anche Canavese Zucchero, Quattrer, M**Bun, Molecola, La Nuova Cicchetteria, Dolce Torino, Gruppo SPES, A.I.B.M, Topix e Gerla.

Il Campionato in sintesi

Il Campionato del Cappuccino è un campionato studentesco organizzato da ENGIM Piemonte per le agenzie formative e gli istituti IPSARR d’Italia.
In questi anni la tazza del Campionato del Cappuccino ha percorso molti banconi, coinvolgendo oltre 1500 studenti in un crescendo di partecipazione e notorietà: dalle prime prove nel bar laboratorio ENGIM del Collegio Artigianelli (fino alla 4° edizione) alle esperienze ricche di soddisfazione da EATALY Lingotto (5° edizione), alla Mole Antonelliana (la 6°), presso il Salone del Libro di Torino (l’8° edizione) e al Teatro Regio (la 7° e la 9°), al bistrot Etiko (la 10°) e al Polo del ‘900 (11°edizione).
Il Campionato del Cappuccino è a basso impatto ambientale perché osserva le direttive dettate dal sistema ECOSCHOOLS di cui ENGIM Artigianelli è rappresentante.